Facili escursioni e passeggiate da fare sull’Altopiano dei Sette Comuni
Se state cercando delle passeggiate sull'Altopiano dei Sette Comuni vi propongo dieci facili escursioni tra Roana, Asiago, Gallio e Rotzo.
escursioni, Altopiano dei Sette Comuni, Altopiano di Asiago, trekking, passeggiate, camminate, Asiago, Roana, Rotzo, Gallio, itinerari, percorsi, passeggino, bambini, Sentiero del silenzio, prunno, malga mandrielle, rifugio campolongo, rifugio campomulo
2118
post-template-default,single,single-post,postid-2118,single-format-standard,bridge-core-2.4.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-22.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.3.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-9
passeggiate altopiano dei sette comuni

Facili escursioni e passeggiate da fare sull’Altopiano dei Sette Comuni

State cercando delle facili escursioni e passeggiate sull’Altopiano dei Sette Comuni? Mi piace pensare che la montagna non sia un bene di pochi, ma un dono per tutti. Per questo ci tengo particolarmente a segnalarvi dieci itinerari che vi permetteranno di conoscere il territorio dell’Altopiano dei Sette Comuni a passo lento lungo strade forestali o ampi sentieri tra boschi e pascoli. Si tratta di facili escursioni e passeggiate, nei comuni di Asiago, Roana, Rotzo e Gallio, che non presentano particolari dislivelli e che, in alcuni casi, potrete fare anche con i bambini e un passeggino da trekking.  Ecco dieci percorsi da fare sull’Altopiano dei Sette Comuni anche se non siete tanto allenati o se siete alle prime esperienze in montagna! Se invece siete degli amanti del trekking e delle escursioni in alta montagna, vi consiglio anche l’articolo dedicato alle dieci escursioni più belle da fare sull’Altopiano dei Sette Comuni.

Passeggiata al Bostel di Rotzo

Nell’Altopiano dei Sette Comuni esistono luoghi preziosi anche per gli appassionati di archeologia. Il Bostel di Rotzo ci riporta indietro nella storia alla scoperta di coloro che per primi si insediarono in modo stanziale su queste montagne. In questo sito archeologico sono infatti presenti le tracce di un antico villaggio risalente alla seconda Età del Ferro. Tornare indietro di 2300 anni non è mai stato così facile: è infatti possibile accedere al Bostel con una breve camminata di dieci minuti! Tutti i dettagli di questa bellissima passeggiata che potete fare anche con il passeggino da trekking nell’articolo dedicato!

Passeggiata al forte Interrotto da Camporovere

Tra le passeggiate da fare sull’Altopiano dei Sette Comuni non può mancare la camminata al forte Interrotto. Si chiama forte, ma era una caserma. Si dice interrotto, ma non perché fosse incompiuto. Sembra un castello medioevale, ma è stato costruito nel XIX secolo. Il forte Interrotto si trova nel comune di Asiago ed è raggiungibile con una facile passeggiata da Camporovere. Scopri come raggiungere questo luogo anche con il passeggino da trekking!

Escursione nella strada del vecchio trenino da Asiago a Tresché Conca

La strada del vecchio trenino è l’itinerario ideale per chi è alla ricerca di una bella passeggiata o di una facile escursione da fare in mountain bike nell’Altopiano dei Sette Comuni. A due passi da Asiago, potrete percorrere, a piedi, in bicicletta e con il passeggino da trekking, una parte di quella che un tempo era la vecchia ferrovia che partiva da Piovene Rocchette. Ecco tutti i luoghi dai quali potete intraprendere questa bellissima escursione!

Facile escursione al forte Corbin da Tresché Conca

L’escursione al forte Corbin da Tresché Conca ci riporta indietro nella storia, a quei tempi in cui le montagne erano teatro di atroci conflitti. Tanti sono i luoghi di interesse storico sull’Altopiano dei Sette Comuni. Resti di quelle linee difensive che furono erette sulle Prealpi vicentine durante la Grande guerra per resistere ai colpi del nemico. Tra questi, troviamo appunto il forte Corbin, nel comune di Roana. Raggiungere il forte Corbin dal centro di Tresché Conca è molto semplice in realtà. La strada militare che collega il paese al forte è asfaltata, salvo i chilometri finali, e ben tenuta. Ecco dove parcheggiare l’auto!

Facile escursione dal Rifugio Campolongo a Malga Mandrielle a Rotzo

Per raggiungere Malga Mandrielle lasciate l’automobile al Rifugio Campolongo. Dal parcheggio prendete la strada bianca davanti a voi in direzione del piccolo impianto di risalita per i bob che troverete alla vostra destra. Proseguite in leggera salita, la strada fa una piccola curva verso destra per poi continuare pressoché dritta. State camminando in quella che d’inverno diventa la pista da fondo. Ignorate il bivio per Malga Posellaro e proseguite dritti fino ad incontrare la strada asfaltata che vi porterà a raggiungere Malga Mandrielle. Si tratta di una facile escursione della lunghezza di 11 km (andata e ritorno). È possibile fare questa bella passeggiata anche con i passeggini da trekking dato che si svolge su larga strada sterrata e strada asfaltata. Si torna per la via dell’andata.

Facile escursione dal Rifugio Campolongo al forte Campolongo

Il forte Campolongo venne costruito tra il 1908 e il 1912 e, insieme al Forte Corbin e al Forte Verena, faceva parte dello sbarramento Agno-Assa. Oggi il forte Campolongo è stato ristrutturato e fa parte dell’Ecomuseo della Grande Guerra delle Prealpi vicentine. Si trova a quota 1720 m, sulla sommità del monte Campolongo, ed è possibile raggiungerlo con una facile escursione dal Rifugio Campolongo (anche con il passeggino da trekking). Prendete la larga strada sterrata sulla sinistra poco prima del Rifugio Campolongo e in 2,5 km raggiungerete il forte Campolongo. Se invece volete fare un giro ad anello e visitare anche la caverna del Sieson, vi parlo di una interessante alternativa in questo articolo!

Passeggiata a Gallio in Val di Nos lungo il percorso didattico forestale

Se siete alla ricerca di una facile passeggiata o di un luogo dove fare un picnic sull’Altopiano dei Sette Comuni, allora la val di Nos fa proprio al caso vostro. Sono presenti due itinerari ad anello della lunghezza complessiva di 4,167 km: il percorso arancione “la gestione del bosco”, lungo 2,135 km con un dislivello di 40 m, e il percorso verde “l’ecosistema del bosco”, lungo 2,035 km con un dislivello di 80 m. Il percorso didattico forestale della val di Nos è una passeggiata ideale da fare anche con i bambini. Non solo, la parte arancione è stata pensata per essere percorsa anche con il passeggino da trekking. Tutti i dettagli del percorso nell’articolo dedicato!

Passeggiate in località Prunno ad Asiago

In località Prunno di Asiago troverete tre percorsi disponibili per il nordic walking: il percorso rosso da 10,5 km, il percorso blu da 5,1 km e il percorso verde da 4,2 km. Si tratta di ampie strade forestali tra boschi e ampi pascoli. Partendo da località Prunno vi consiglio di raggiungere la chiesetta del Lazzaretto di San Sisto per poi uscire sui pascoli e scendere verso gli scogli Le Ave. Risalite verso il colle del Linta Park Hotel per scendere alla strada statale, nei pressi dell’incrocio per il Pennar. Attraversata la strada, dopo pochi metri prendete il sentiero sulla destra, passando per contrada Clama, compiendo così un suggestivo giro ad anello.

Passeggiata lungo il Sentiero del silenzio – Porta della memoria dal Rifugio Campomuletto a Gallio

Dal rifugio Campomuletto parte il Sentiero del silenzio – Porta della memoria, ideato e progettato dall’architetto Diego Morlin. Si tratta di una passeggiata nel bosco di circa 4 km che ci permette di addentrarci nella natura e nella storia dell’Altopiano. Pace Ritrovata, Pietà, Speranza, Lettere, Testimoni, Eserciti, Fiore Vivo, Labirinto Nero, Gli Immortali, Frutti Gloriosi: sono queste le dieci sculture realizzate in bronzo, corten e pietra che ci invitano a riflettere sul sacrificio di migliaia di giovani soldati. Un’emozione indescrivibile camminare in questi boschi oggi così silenziosi, ma che durante la Grande guerra assistettero ad atroci sofferenze. 

Escursione al Tanzerloch da Camporovere

L’Altopiano dei Sette Comuni è un luogo magico, ricco di fascino e di mistero. Molte delle leggende che sono state tramandate fino ai nostri giorni, sono ambientate proprio nei suoi boschi. Da Camporovere possiamo raggiungere il Tanzerloch, una delle grotte più spettacolari dell’Altopiano, con una facile escursione (no passeggino da trekking). Scopri tutto l’itinerario!

Fotografie © Anna Roscini | Riproduzione vietata

2 Commenti
  • Frassoni
    Posted at 18:57h, 05 Agosto Rispondi

    Posti meravigliosi

    • Anna Roscini
      Posted at 13:19h, 11 Agosto Rispondi

      Grazie Lorella!

Lascia un commento