Escursione nella strada del vecchio trenino da Asiago a Tresché Conca
La strada del vecchio trenino da Asiago a Treschè Conca è l’itinerario ideale per chi cerca una facile escursione a piedi o in bici.
strada del vecchio trenino, Asiago, Altopiano di Asiago, Altopiano dei Sette Comuni, escursione
615
post-template-default,single,single-post,postid-615,single-format-standard,bridge-core-2.4.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-22.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.3.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-9
strada del vecchio trenino asiago

Escursione nella strada del vecchio trenino da Asiago a Tresché Conca

La strada del vecchio trenino è l’itinerario ideale per chi è alla ricerca di una bella passeggiata o di una facile escursione da fare in mountain bike nell’Altopiano dei Sette Comuni. A due passi da Asiago, potrete percorrere, a piedi o in bicicletta, una parte di quella che un tempo era la vecchia ferrovia che partiva da Piovene Rocchette. L’intera tratta ferroviaria era lunga più di 21 km e poteva contare ben sette stazioni. Con questa facile escursione ne toccherete però solo quattro (Tresché Conca, Cesuna, Canove ed Asiago) per una lunghezza complessiva di circa 12 km. Oltre alle vecchie stazioni e ai caselli ferroviari, lungo l’itinerario incontrerete due gallerie lunghe rispettivamente 384 e 186 metri. Avrete inoltre la possibilità di ammirare i boschi di Cesuna, dove si respira un’atmosfera magica.

L’escursione nella strada del vecchio trenino non presenta alcuna difficoltà. È adatta anche ai bambini: si sviluppa infatti principalmente su ampia strada bianca, in alcuni tratti anche asfaltata, con leggero dislivello. È percorribile in tutte e quattro le stagioni ed è particolarmente suggestiva in autunno per via del foliage. In inverno talvolta è presente del ghiaccio, ma con un po’ di accortezza e le scarpe adatte potrete percorrerla in tranquillità.

Non fatevi trarre in inganno però: non si tratta di un’escursione ad anello e quindi dovrete tornare al punto di partenza per la strada dell’andata percorrendo in totale 24 km. In alternativa, dato che l’itinerario ciclopedonale passa per quattro diversi paesi, potete pensare di cominciare la passeggiata da uno di questi centri e percorrerne così un tratto più breve. Nel dettaglio, potete prendere la camminata da:

  • Tresché Conca da località Campiello o dietro il Woody Bar da via Zonta
  • Cesuna dal Palaciclamino o dalla Casa vacanze Zeleghe
  • Canove dal Palazzetto Polifunzionale o dal Museo della Grande Guerra
  • Asiago dal supermercato Migross o dallo Stadio del Ghiaccio – Pala Hodegart

La storia della Vaca mora, il vecchio trenino che collegava l’Altopiano dei Sette Comuni alla pianura

La ferrovia Rocchette-Asiago fu inaugurata il 10 febbraio del 1910. La “Vaca mora”, così venne soprannominato il glorioso trenino dagli altopianesi, cominciò così il suo viaggio quotidiano, preceduta nei mesi invernali da una locomotiva per liberare i binari dalla neve e dal ghiaccio. Il treno, che viaggiava a soli dieci chilometri all’ora, contribuì notevolmente allo sviluppo delle attività sociali ed economiche dell’Altopiano. Prima con il trasporto dei passeggeri e poi, a partire dal novembre dello stesso anno, con quello delle merci. Il trenino vide l’Altopiano sconvolto dagli eventi bellici e poi ricostruito, così come la nascita del moderno turismo. Effettuò la sua ultima corsa nel giugno del 1958 dopo quasi cinquant’anni di attività.

Fotografie © Anna Roscini | Riproduzione vietata

Nessun commento

Lascia un commento