Parco di Krka: cascate, laghi, antichi monasteri, canyon e grotte
Parco nazionale di Krka: cosa vedere, come raggiungerlo e tutte le informazioni utili per organizzare la vostra visita al meglio.
Krka, Parco nazionale di Krka, Croazia, Cascate di krka, Skradinski buk, Visovac, Roški slap, Oziđana pećina, Manojlovac, Burnum, Sebenico, Skradin, Lozova, Chercac, Scardona
1046
post-template-default,single,single-post,postid-1046,single-format-standard,bridge-core-2.4.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-22.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.3.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-9
parco krka

Parco nazionale di Krka: l’esperienza incredibile di nuotare sotto una cascata

Nel vostro viaggio alla scoperta delle bellezze naturalistiche della Croazia non può mancare la visita alle cascate di Krka. Il Parco nazionale di Krka si trova in Dalmazia a circa 13 km dalla città di Sebenico, nella regione di Sebenico e Tenin. Proclamato area protetta nel 1985, Krka ricopre una vasta area di circa 109 km² lungo il fiume Krka, da cui prende il nome. Le escursioni da fare a piedi, in bicicletta e in barca sono diverse. All’interno del parco infatti sono presenti numerose attrazioni naturalistiche, alcune distanti tra loro. Per questo, quando dovrete programmare la vostra visita al Parco di Krka, è meglio innanzitutto tenere conto di questo. A differenza di Plitvice, non potrete infatti raggiungere tutte le cascate a piedi.

Potrete però tuffarvi nelle acque ai piedi di Skradinski buk, la cascata più suggestiva del parco e visitare il villaggio etnico con i mulini ad acqua. Senza dimenticare, la piccola isola di Visovac con il monastero francescano, la cascata di Roški slap e la grotta Oziđana pećina.

Purtroppo d’estate il parco è davvero pieno di turisti: il consiglio è di arrivare il prima possibile e visitare immediatamente la zona di Skradinski buk che è quella più affollata. Se volete fare il bagno sotto le cascate, non aspettate che il parco si riempia. Al mattino l’acqua è più fresca, ma l’atmosfera è senz’altro meno caotica.

Informazioni utili per la visita a Skradinski buk

Il parco di Krka ha cinque ingressi: Skradin, Lozovac, Roški slap/Laškovica, Burnum/Puljane e Kistanje/Monastero di Krka. I due ingressi più conosciuti e più vicini a Skradinski buk sono i primi due:

  • da Skradin (Scardona) potete prendere un battello che vi condurrà in circa venticinque minuti al parco o percorrere in bici la strada sterrata che costeggia il fiume fino al parco (il percorso è lungo 3,4 km),
  • da Lozovac invece potete prendere un bus che vi porterà all’inizio del sentiero sulle passerelle di legno (o fare come noi e raggiungere a piedi la parte meridionale del parco con un sentiero lungo 875 m che parte a sinistra del parcheggio).

Il percorso ad anello che vi porterà a camminare tra passerelle, ponti di legno e sentieri all’ombra del bosco è lungo 1,9 km. Raggiungerete per prima Skradinski buk: non dimenticate il costume per fare un tuffo nel lago inferiore. Una volta asciugati (in questa zona sono presenti anche diversi punti ristoro), proseguite per visitare il villaggio etnico con i mulini ad acqua. Lungo il percorso, potrete ammirare anche i resti della centrale idroelettrica di Krka, che è stata uno dei primi impianti di energia elettrica a corrente alternata al mondo.

cascate di krka

Escursioni in barca e trekking per esplorare il parco di Krka

Per esplorare le altre zone del parco, vi consiglio di fare una delle tre escursioni in barca a pagamento:

  • per visitare la piccola isola di Visovac, dove è presente un monastero francescano con una suggestiva biblioteca, potete scegliere la gita in barca di due ore e mezza che parte da Skradinski buk;
  • se oltre a Visovac, volete raggiungere anche la cascata di Roški Slap attraverso il canyon di Medu Gredama, allora è meglio scegliere l’escursione di 3 ore e mezza che parte sempre da Skradinski buk;
  • se siete interessati a vedere il monastero di Krka, uno dei più importanti monasteri ortodossi in Croazia, e la fortezza medioevale di Trošenj, è possibile scegliere l’escursione in barca con partenza da Roški Slap della durata di 2 ore e mezza.

ll biglietto di ingresso non comprende nessuna di queste escursioni in barca, ma nel prezzo è incluso il battello da Skradin a Skradinski buk e il bus da Lozovac a Skradinski buk.

Il parco di Krka è la meta ideale anche per gli amanti del trekking. Se siete interessati a fare delle escursioni, vi consiglio di prendervi due giorni per la visita al parco. Il primo giorno potrete così ammirare in tranquillità le attrazioni principali, mentre il secondo potrete magari avventurarvi nella natura. Avendo a disposizione più giorni, avrei scelto uno di questi trekking:

  • da Roški slap alla scoperta della grotta preistorica Oziđana pećina attraverso 517 gradini;
  • il percorso che conduce alla cascata Manojlovac, la più alta del parco;
  • il sentiero che porta a Burnum ad ammirare i resti di uno dei centri militari più importanti dell’antica provincia romana dell’Illirico.

Fotografie © Anna Roscini | Riproduzione vietata

Nessun commento

Lascia un commento