Escursione ai laghi di Colbricon da Malga Rolle - In viaggio per natura
Blog di viaggi ed escursioni in mezzo alla natura di Anna Roscini
Laghi Colbricon, Colbricon, Rifugio Colbricon, Laghetti Colbricon, Malga Rolle, Passo Rolle, Escursioni, Passeggiata, Ciaspolata, Escursione, Dolomiti, Lagorai, Parco naturale Paneveggio, Pale di San Martino, San Martino di Castrozza
1605
post-template-default,single,single-post,postid-1605,single-format-standard,bridge-core-2.4.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-22.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.3.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-9
escursione laghi di colbricon

Escursione ai laghi di Colbricon da Malga Rolle

Una piccola perla nel Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino. I laghi di Colbricon si trovano tra il passo Rolle e il passo di Colbricon e si possono raggiungere con una facile escursione da Malga Rolle.

Questi laghi di origine glaciale sorgono all’estremità nord-orientale della catena del Lagorai. Il più piccolo si trova a quota 1909 m, mentre il più grande a 1922 m di altitudine.

Si tratta di una bellissima passeggiata, ideale anche per i bambini.

Nel 1971, sulle rive di questi laghetti, sono stati ritrovati dei reperti che testimoniano l’esistenza di un insediamento di cacciatori nel Mesolitico, risalente a circa 10.000 anni fa.

Come raggiungere i laghetti del Colbricon da Passo Rolle

L’escursione ai laghetti del Colbricon parte da Malga Rolle. Qui troverete un ampio parcheggio dove potete lasciare comodamente la vostra automobile. Nel caso fosse tutto pieno, potete parcheggiare a Passo Rolle e percorrere il chilometro che separa il passo dalla malga a piedi.

Dalla malga attraversate la strada e scendete verso gli impianti di risalita e il Ristoro La Baita svoltando a sinistra. Il sentiero di riferimento per raggiungere i laghi di Colbricon è il 348 e comincia proprio a circa 100 m da Malga Rolle.

Una volta raggiunta la seggiovia, il sentiero svolta a destra. Incamminatevi nel bosco di larici e abeti. Tra leggeri saliscendi raggiungerete i laghi del Colbricon in circa quaranta minuti. Sulla sponda del secondo lago troverete anche il rifugio Laghi Colbricon (1927 m).  

Ci troviamo quasi a duemila metri, stretti nell’abbraccio delle montagne: a sud ovest possiamo ammirare il gruppo del Colbricon mentre a sud est il gruppo Cavallazza-Tognazza. In lontananza, ad est, possiamo scorgere la catena delle Pale di San Martino.  

Dopo avere fatto il giro dei due laghi, scegliamo di tornare per la via dell’andata.
Tra andata e ritorno, l’escursione è lunga circa 5 km (+ 1 km se si fa il giro dei laghi) con un dislivello di 180 m. Ci impiegherete circa due ore ad andare e tornare.

Quando siamo stati ai laghi di Colbricon c’era ancora molta neve, ma se il tempo lo permette è possibile proseguire l’escursione fino a Malga Ces (sempre lungo il sentiero 348).

Fotografie © Anna Roscini | Riproduzione vietata

Nessun commento

Lascia un commento